Cos’è Acsel SPA: per l’economia circolare della Val di Susa

Acsel SPA e la sua importanza per l’economia circolare in Val di Susa

Acsel SPA, cos’è

La Val di Susa è la valle alpina occidentale con maggiore estensione ed è famosa per il suo incredibile paesaggio che, purtroppo, risente sempre di più dell’inquinamento causato dall’uomo. La natura non può proteggersi da sola, per questo esistono associazioni come Acsel SPA che hanno il principale scopo di proteggere la splendida natura incontaminata della Val di Susa.

Acsel SPA è un azienda a capitale pubblico che appartiene a 39 comuni della Val di Susa e si occupa principalmente di: smaltimento e raccolta dei rifiuti, gestione del canile di Consortile, sviluppo di fonti di energia rinnovabili, informatica e telecomunicazioni, educazione e sensibilizzazione sulla raccolta dei rifiuti e supporto agli uffici comunali.

L’azienda ha la sua sede amministrativa a Sant’Ambrogio di Torino, dove è anche situato uno dei principali centri operativi che sono in tutto tre, gli altri due, per cercare di servire al meglio l’intera valle, sono situati uno a Oulx e uno a Bruzolo. La nascita dell’azienda risale al 2004 dove, in seguito ad una legge regionale, l’azienda Consortile Acsel Valsusa si è dovuta dividere in un consorzio e due aziende.

Al giorno d’oggi il consorzio, di nome Cados, ha sede a Rivoli e, attraverso un contratto quadro della durata di 15 anni, ha affidato la gestione dei rifiuti ad Acsel SPA. Le due aziende inizialmente erano Acsel e Arforma( la cui principale occupazione era lo smaltimento di matite) ma nel 2012 Acsel ha inglobato Arforma diventando così una cosa unica.

Gli organi societari sono costituiti da presidente, consigliere , consigliere e collegio sindacale, i quali sono presieduti rispettivamente da Alessio Ciacci, Ing. Marco Avondetto, Sig.ra Carla mattioli ed i membri del collegio che hanno a sua volta un presidente, Dott. Stefano Rigon, dei sindaci, Dott. Giuseppe Chiappero e Dott. Danilo Fornaro e dei sindaci supplenti, Dott.ssa Romina Rinaldo e Rag. Massimo Rosso.

Canile Cento Code

Il canile di cui si occupa l’Acsel SPA è chiamato Cento Code, questo inizialmente era localizzato a Rosta, vicino ad un impianto di depurazione ma, in seguito all’alluvione che colpi questa zona nel 2000, fu spostato a Sant’Antonino di Susa, nei pressi dell’ecocentro consortile.

Questo canile occupa un’area complessiva di 6.630 mq e l’estensione dei terreni arriva addirittura a 10.000 mq, dispone quindi di molto spazio. La struttura, pur essendo posizionata in una zona limitrofa rispetto al centro cittadino, è di facile accessibilità e dispone di ogni tipo di aggancio necessario per svolgere la sua funzione quali acqua potabile, energia elettrica, fognatura ecc…

Le finalità principali del canile sono diverse ma, come facilmente intuibile, sono tutte mirate alla salvaguardia dei nostri amici a quattro zampe. In particolare la struttura si impegna nel recupero dei cani provenienti da combattimenti clandestini e nell’accoglienza di randagi. Il canile riveste anche un importante ruolo di centro di aggregazione sociale, disponendo infatti di molto spazio e di ampi prati verdi favoriscono il contatto fra animali ed eventuali visitatori, inoltre presenta anche una particolare stanza adibita proprio alla socializzazione animale-uomo, qua viene riprodotto un normale ambiente domestico in cui i cani potranno interagire ed iniziare a creare un rapporto di fiducia con i loro futuri padroni.

Acsel SPA e l’impegno nell’ambito dell’economia circolare.

Acsel SPA riveste un ruolo di particolare importanza nell’ambito dell’economia circolare. L’economia circolare è una particolare forma di economia che fonda i suoi principi sul maggiore mantenimento dei prodotti, dei materiali e delle risorse riducendo così al minimo l’impatto ambientale dovuto alla produzione di rifiuti.

Acsel è da anni impegnata nella costruzione di servizi principalmente mirati alla sostenibilità, è stata in grado di aumentare annualmente la percentuale di raccolta differenziata nei 40 paesi che serve. Nella gestione dei rifiuti grazie ad Acsel sono stati istituiti ben 10 ecocentri in Val di Susa, ovvero particolari aree attrezzate adeguatamente al trattamento di rifiuti che non si possono smaltire normalmente, queste aree sono disponibili gratuitamente per chiunque ne voglia usufruire.

L’azienda, dotando di serrature i cassonetti, ha creato delle isole ecologiche di prossimità al servizio di solo determinati utenti. Un’altra tipologia di raccoglimento dei rifiuti smaltire è quella delle isole interrate, questa tipologia è usata solo in alcune regioni della Valle e prevede principalmente due modelli: l’isola interrata tradizionale, costituita da un torrino di conferimento in cui andranno poi inseriti i rifiuti, questi andranno poi a finire in contenitori interrati dalla capienza di 5 mc o 3mc e isole interrate ad alta tecnologia, costituita da una torretta di conferimento attraverso la quale vanno buttati i rifiuti, la particolarità di questa isola è che ti permette di scegliere dove poi andranno buttati i rifiuti (carta, plastica, vetro o indifferenziato), sotto sono infatti situati 8 contenitori da 770 lt.

L’utilità di queste strutture è molteplice, queste infatti consentono di abbellire il centro abitativo, di risolvere problemi per le zone critiche( dove ci sono molti abitanti) e di eliminare, in quelle aree dove c’è la raccolta porta a porta, le isole di prossimità. Per quanto riguarda la raccolta di ingombranti e verde nel primo caso abbiamo due possibilità, la prima sono gli ecocentri consortili, la seconda la raccolta domicilio che è possibile chiamando il numero verde 800 497052, si può prenotare per raccogliere fino a 5 oggetti per volta.

Riguardo la raccolta del verde invece, oltre alle due opzioni che, come sono valide per gli ingombranti sono valide anche per il verde, c’è anche la possibilità di usufruire di appositi cassonetti arancioni in cui è possibile buttare sfalci del prato e piccole potature, ovviamente opportunamente preparati.

Tutto questo è di notevole importanza per l’economia verde in Val di Susa, per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale al link: https://www.acselspa.it/presentazione/