Le migliori soluzioni per fresatrice verticale

L’ambito del fai da te, ad oggi, è sempre più diffuso, tanto che milioni di persone desiderano dotarsi di una strumentazione efficiente e semplice da utilizzare per piccoli lavori.
In questo settore, uno degli attrezzi più richiesti è rappresentato dalla fresatrice verticale per legno, un dispositivo impiegato per modellare il legno.
Sul mercato sono disponibili sia le fresatrici orizzontali, sia verticali, e queste ultime possono essere applicate sul banco da lavoro in due differenti posizioni, quella inferiore oppure superiore.
In questa mini guida saranno evidenziate alcune tipologie di frese per fresatrice verticale, con l’indicazione delle migliori soluzioni tra cui scegliere.

I diversi modelli di fresatrice verticale: una panoramica

Nei negozi fisici oppure online sono presenti diverse tipologie di frese per fresatrici, nelle versioni più economiche oppure professionali.
In funzione della lavorazione che ci si appresta ad effettuare, quindi, è possibile scegliere tra numerose opzioni.
Non è semplice selezionare il prodotto giusto, considerando che per ogni categoria di lavoro esiste l’articolo adatto, che presuppone a sua volta una serie di punte per fresatrice verticale.
La principale distinzione tra le fresatrici va operata in base alle misure, in particolare il diametro, del gambo d’attacco, e al materiale usato.
In generale, le frese verticali di dividono in due famiglie, quelle sagomate e quelle dritte.
Le prime si caratterizzano per la presenza di un disegno nell’elemento tagliente e sono, di solito, utilizzate per eseguire lavorazioni specifiche e di precisione.
Per quanto riguarda le frese dritte, invece, queste possiedono due taglietti diritti, che si sviluppano sia in senso orizzontale, sia in senso verticale.
Molto spesso, i professionisti impiegano questo tipo di frese quando devono effettuare una rifinitura particolarmente accurata degli oggetti lavorati.

Come eseguire una finitura del legno con la fresatrice

Per eseguire la finitura del legno nella parte superiore di un pannello è raccomandabile utilizzare una fresa diamantata e che abbia un tagliente negativo con queste caratteristiche: Z=2.
Invece, se si desidera soffermarsi su alcuni particolari che si trovano sul lato inferiore della superficie, sarà consigliabile optare per una fresa diamantata dotata di un tagliente positivo Z=2.
In tutti i casi, è opportuno acquistare frese per fresatrici verticali di elevata qualità, che consentano di effettuare un lavoro preciso e accurato, con la massima sicurezza e con le giuste tempistiche.
In questo senso, le frese migliori sono quelle dotate dei apposito involucro protettivo sulla parte esterna. Questa protezione ha la specifica funzione di evitare che la fresa sia attaccata da sostanze corrosive o sia rovinata dai residui delle lavorazioni.
Infatti, i professionisti esperti sanno che esistono diversi tipi di frese e le più affidabili e durature non sono quelle rivestite di semplice vernice, ma quelle che presentano un sistema di protezione adeguato e durevole.

Le migliori frese per fresatrici verticali: come sceglierle

Per scegliere le migliori frese per fresatrici verticali è importante seguire alcune indicazioni.
Innanzitutto, è necessario selezionare l’utensile in base al materiale da lavorare e, nel caso del legno, la sua durezza, eventuali caratteristiche specifiche della superficie e il tipo di lavorazione.
In generale, anche se è difficile fornire una risposta univoca a una domanda così specifica, esistono altri criteri per scegliere con oculatezza frese e punte per fresatrici verticali.
Un elemento rilevante riguarda la protezione del dispositivo, che garantisce robustezza e durevolezza nel tempo anche per chi si dedicata alla lavorazione del legno in modo dilettantistico e, quindi, non professionale.
Ma, soprattutto, uno dei fattori che incidono maggiormente sulla scelta delle frese riguarda l’uso che verrà fatto di questo utensile.
In un primo momento, infatti, sarà possibile scegliere i modelli meno specifici ma che, parallelamente, garantiscono un certo grado di efficienza.
Per gli utenti più esperti, invece, una raccomandazione importante è quella di usare frese specifiche per la lavorazione che ci si appresta a eseguire, per ottenere risultati migliori.