Produzione lame a nastro per legno: tutto ciò che c’è da sapere

Per capire come funzionano le lame per seghe a nastro è importante conoscere anche la velocità di azione per tutte quelle che sono le varie impostazioni dello stesso macchinario. Una lama per sega nastro permette di lavorare in modo corretto su qualsiasi materiale, anche se però è meglio scegliere un prodotto che sia in linea alle esigenze di taglio, anche perché in commercio sono tante le opzioni da poter prediligere.

Per cercare di ottenere delle prestazioni davvero ottime e soprattutto di alto livello, è sempre bene utilizzare una lama dalle dimensioni corrette. Per prendere le misure in modo autonomo è sempre importante considerare il fatto che bisogna conoscere alcune informazioni di base, anche se comunque non è necessario essere dei veri e propri esperti nel settore.

Dunque, se non si dispone di un manuale e non ci sono dei contrassegni sul prodotto, bisogna rivolgersi ai produttori di lame a nastro e attenersi ad una procedura più precisa che determina la lunghezza della lama. Queste sono: la misura della distanza tra i centri delle ruote motrici, l’impostazione delle pulegge o delle ruote nella posizione standard di lavoro e la misurazione del raggio delle ruote motrici superiori ed inferiori.

Ottenere il meglio dalla lama per la sega a nastro

Per ottenere una lama per la sega a nastro che sia duratura e soprattutto idonea a qualsiasi tipologia di taglio, è importante attuare una manutenzione è un tensionamento la qualità. Bisogna sempre prendersi cura del prodotto pure, pulendo le fessure bella sega nastro, applicando una cera o una pasta che siano idonee a ridurre al minimo l’attrito, così come la vibrazione. Allo stesso tempo, bisogna poi essere in grado di arrotondare la parte posteriore della lama con un oggetto contundente, come d’esempio una pietra. In questo modo sarà possibile poi eliminare tutte le imperfezioni della fabbricazione, che generalmente però non dovrebbero esserci. Essere sempre lubrificata alla perfezione, senza nessuna differenziazione del materiale che si sta tagliando. I cuscinetti della guida della lama sono soliti accumulare la segatura, la quale deve essere sempre eliminata per garantire pulizia e soprattutto comfort.

La cosa più importante è anche seguire tutte le impostazioni e le regole dettate e suggerite dal produttore della lama per sega a nastro. Infatti, soltanto così è possibile ottenere delle prestazioni davvero ottime, che possono essere anche duratura nel tempo. Queste attività di manutenzione possono essere chiamate flutter, e valgono per tutte le tipologie di macchine. Quindi, è assolutamente necessario controllare la tensione della cinghia sul motore, e nel caso in cui sia allentata bisogna sostituirla. Dopodiché è opportuno rimuovere le guide dalla lama e poi controllare guarnizione della sega, ed assicurarsi che queste siano assolutamente ottime e buone condizioni. Infine, è importante montare la lama e applicare poi la giusta tensione.

Dopo l’uso

Quando vengono usate per tanto tempo, e lame tendono a surriscaldarsi a causa del taglio creato, e quindi di conseguenza possono espandersi o contrarsi. Infatti per tale ragione alcune lame tendono a rovinarsi a distanza di tempo. La lama rimane in tensione oppure legata a tornare luce motrici. A quel punto, bisogna evitare di utilizzarla ancora perché potrebbe cedere dall’affaticamento e creare magari dei danni abbastanza seri e pericolosi. È giusto dire però che quasi normale che la sega si distorce e che la corona e le guarnizioni si appiattiscono.ovviamente per evitare che ciò accada è giusto anche de-tensionare la sega dopo l’uso.